ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Territori, violente proteste palestinesi al confine con l'Egitto

Lettura in corso:

Territori, violente proteste palestinesi al confine con l'Egitto

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora una giornata segnata dal caos, nei Territori palestinesi. Al confine con l’Egitto, nel sud della Striscia di Gaza, centinaia di militanti hanno dato l’assalto alla frontiera. Secondo la tv nazionale del Cairo sarebbero stati uccisi due soldati egiziani.

Gli scontri sono andati avanti per delle ore. Prese di mira da fitte sassaiole le pattuglie della polizia di frontiera egiziana. In giornata una cellula delle Brigate dei Martiri di al-Aqsa aveva esploso colpi d’arma da fuoco a poche centinaia di metri dal valico di Rafah, dove dal 15 novembre sono dislocati gli osservatori inviati dall’Unione Europea. Nel pomeriggio alcune centinaia di dimostranti, dopo essersi impadroniti di una ruspa, hanno divelto il muro che corre lungo il confine con l’Egitto, non riuscendo tuttavia a raggiungere la seconda recinzione. Le proteste sono infine rientrate quando l’Anp ha accettato di liberare Ala al-Hams, arrestato col sospetto di aver organizzato il sequestro-lampo di alcuni occidentali. A tre settimane dalle elezioni legislative l’ANP non pare in grado di garantire l’ordine, e a poco servono le incessanti riunioni coi rappresentanti dei gruppi armati. La stessa tornata elettorale è appesa a un filo. Il presidente Abbas ha ripetuto di volerla sospendere se Israele non permetterà ai palestinesi di Gerusalemme Est di andare a votare.