ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bosnia: finisce nel sangue un blitz dell'Eufor

Lettura in corso:

Bosnia: finisce nel sangue un blitz dell'Eufor

Dimensioni di testo Aa Aa

Avrebbe dovuto essere un blitz senza spargimento di sangue si è trasformato nel più grave episodio in Bosnia dalla fine della guerra. Una donna è morta, suo figlio e suo marito sono in ospedale. È successo a Rogatica, 100 chilometri a est di Sarajevo. L’operazione dell’Eufor, la forza di pace europea in Bosnia, era finalizzata all’arresto di Dragomir Abazovic, un serbo bosniaco ricercto per crimini di guerra. Quando i militari si sono presentati davanti alla casa dell’uomo c‘è stata una sparatoria.

Rogatica si trova nella Repubblica Srpska, entità a maggioranza serba in Bosnia. I militari affermano che al loro arrivo la moglie dell’uomo e il figlio 12enne hanno sparato mentre Dragomir Abazovic si è dato alla fuga. Quando ha capito di essere in trappola ha tentato il suicidio. Le sue condizioni sono gravi, meno quelle del figlio. La moglie è morta in ospedale.