ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Evo Morales, presidente boliviano, crea "l'asse del bene", e inizia il tour diplomatico

Lettura in corso:

Evo Morales, presidente boliviano, crea "l'asse del bene", e inizia il tour diplomatico

Dimensioni di testo Aa Aa

È cominciato dal Venezuela il tour diplomatico di Evo Morales, presidente eletto della Bolivia, che già oggi è in Europa, a colloquio col premier spagnolo Zapatero. Ieri dieci ore a Caracas, dove con Hugo Chavez ha firmato importanti accordi di cooperazione economica, sociale e politica.

Il presidente venezuelano ha dichiarato il suo incondizionato sostegno alla politica di Morales, che punta alla depenalizzazione della coltivazione della foglia di coca, utilizzata nell’industria farmaceutica. L’ex cocalero si è detto determinato a guidare il paese secondo gli ordiniricevuti dal popolo boliviano che l’ha eletto. Hugo Chavez ha ribadito il suo impegno a sostenerlo in tutte le assise internazionali per difendere la causa dei coltivatori di coca “che, ha detto, sono stati demonizzati.” In base agli accordi firmati è prevista la fornitura da parte di Caracas di 150mila barili di carburante al mese, oltre a 30 milioni di dollari per iniziative a carattere sociale, in cambio di prodotti agricoli. Polemizzando con l’amministrazione americana i due hanno detto di star creando con Castro l’“asse del bene”. Il presidente venezuelano ha quindi offerto all’ospite una copia della spada di Simon Bolìvar, l’eroe dell’indipendenza sudamericana.