ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La crisi del gas tra Russia e Ucraina mostra all'Europa la sua dipendenza energetica

Lettura in corso:

La crisi del gas tra Russia e Ucraina mostra all'Europa la sua dipendenza energetica

Dimensioni di testo Aa Aa

Passato il peggio nella crisi del gas tra Russia e Ucraina, l’Europa si interroga sulla sua dipendenza energetica e cerca alternative.
La Commissione europea ha convocato un gruppo di esperti per una riunione di crisi questo mercoledì. Ma in materia energetica i poteri di Bruxelles sono limitati e non esiste ancora una politica energetica coordinata. Il commissario europeo per l’energia Andris Piebalgs

“La certezza degli approvvigionamenti di gas è estremamente importante per l’Unione Europea. La situazione attuale ha mostrato la nostra vulnerabilità ad un taglio nei rifornimenti. Ora dobbiamo innanzitutto discutere sul contenzioso tra Ucraina e Russia, perché ci riguarda molto da vicino”.

Una soluzione è la diversificazione delle risorse:la Polonia punta sul trasporto via mare del gas liquido, oltre ad un aumento dell’estrazioni nel suo territorio. La Romania pensa a fonti alternative: dal carbone al nucleare. Nel 2010 infine dovrebbe essere terminata la costruzione di Nabucco, un gasdotto che dal medio Oriente e dal Mar Caspio arrivi in Europa attraverso la Turchia.