ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guerra del gas: le forniture in Europa tornano alla normalità

Lettura in corso:

Guerra del gas: le forniture in Europa tornano alla normalità

Dimensioni di testo Aa Aa

Le forniture di gas russo all’Europa stanno tornando alla normalità. A dirlo è Gazprom, dopo che già ieri sera Ungheria e Austria avevano annunciato il ritorno ai valori abituali. Anche in Italia la fornitura è tornata normale, ha detto il ministro delle Attività produttive Claudio Scajola.Il colosso energetico russo aveva annunciato ieri di aver riaperto i rubinetti, dopo le pressioni di diversi paesi europei. Mosca accusa l’Ucraina di aver sottratto gas diretto all’Europa. Gazprom è il principale fornitore di metano per i paesi dell’Europa occidentale, che ricevono dai russi quasi un terzo delle loro importazioni. Fra i maggiori clienti, in testa c‘è la Germania, poi Italia e Francia.Il Cremlino, che controlla direttamente il numero uno mondiale del gas, è sotto accusa. La posizione ufficiale di Mosca è che la guerra del gas sia solo un contenzioso economico, Kiev invece denuncia un uso politico dell’energia. Gazprom ha deciso di tagliare i rifornimenti all’Ucraina dopo che quest’ultima ha rifiutato di accettare l’aumento di oltre il quadruplo dei prezzi del gas. Un aumento che, secondo la Russia, risponde a esigenze di mercato.La situazione potrebbe cominciare a sbloccarsi nelle prossime ore: una delegazione ucraina è partita per Mosca dove incontrerà i dirigenti di Gazprom.