ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gaza: rapito e subito liberato un pacifista italiano

Lettura in corso:

Gaza: rapito e subito liberato un pacifista italiano

Dimensioni di testo Aa Aa

È stato subito liberato il pacifista italiano Alessandro Bernardini, rapito questa mattina nel sud della striscia di Gaza a Kahn Yunis. Studente universitario, fa parte di una missione di pace guidata dall’eurodeputato di rifondazione comunista Luisa Morgantini.

Il sequestro si aggiunge ad altre violenze a Gaza: dall’esplosione di un circolo per i dipendenti delle Nazioni Unite alla ripresa dei tiri di mortai contro israele. Le Brigate dei martiri di al Aqsa, hanno rivendicato il rapimento, chiedendo di indagare sulla morte di Yasser Arafat. Hamas si è unito all’annuncio di altri gruppi armati palestinesi, dichiarando la fine della tregua proclamata un anno fa con Israele. Il presidente dell’Autorità nazionale palestinese Mahmoud Abbas ha lanciato un appello disperato alla calma. Il governo israeliano ha istituito una commissione per studiare la situazione caotica a Gaza, a pochi mesi dall’evacuazione delle colonie della striscia quest’estate. Nel paese l’incertezza politica è alimentata dai dubbi sulla salute del premier Ariel Sharon. A seguito del suo leggero ictus il 18 dicembre, il primo ministro israeliano dovrà sottoporsi ad un intervento giovedì.