ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia-Ukraina, la guerra del gas rischia di degenerare in guerra territoriale

Lettura in corso:

Russia-Ukraina, la guerra del gas rischia di degenerare in guerra territoriale

Dimensioni di testo Aa Aa

La guerra per il gas rischia di trasformarsi in una guerra territoriale. Si inasprisce la crisi tra Russia e Ukraina. Come ritorsione all’imminente aumento delle tariffe, Kiev ha annunciato di voler rivedere le condizioni di stazionamento della flotta russa nel porto di Sebastopoli. Il ministro della Difesa russo Sergej Ivanov è sin troppo esplicito:“L’accordo sulla base navale nel Mar nero è parte del trattato bilaterale che comprende anche il mutuo riconoscimento dei confini. Tentare di rivedere i termini della presenza della flotta russa contenuti in tale accordo significherebbe mettere in causa anche l’inviolabilità delle frontiere. E questo sarebbe fatale”.Il Trattato, siglato nel ’97, mise fine alle mire dei nazionalisti russi, che volevano riportare la Crimea, ceduta da Nikita Kruscev, sotto la sovranità di Mosca. Se Kiev si rifiuterà di sottostare alle nuove tariffe, quadruplicate da gennaio, la società russa Gazprom interromperà la fornitura.Il premier ukraino ha ricordato il diritto al 15 per cento del gas russo diretto in Europa, che passa attraverso il suo territorio.