ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Portogallo, clima da grande competizione tra gli aspiranti Capo dello Stato


mondo

Portogallo, clima da grande competizione tra gli aspiranti Capo dello Stato

Il Portogallo ha assistito ieri sera al primo faccia a faccia televisivo tra Anibal Cavaco Silva e Mario Soares. Pur contendendosi la presidenza della repubblica, una carica essenzialmente rappresentativa, la campagna ha assunto i toni di una vera competizione politica.

Soares, 81 anni, è già stato presidente per due mandati. Il contendente, di 15 anni più giovane, è invece ricordato come ex primo ministro. Soares attacca: “Cavaco Silva Parla di argomenti che non sono di sua competenza. Come la crisi: il presidente non ha il potere di indirizzare le politiche né per cancellare la disoccupazione, come ha promesso, né per risolvere i problemi dell’istruzione o quant’altro. Tutto ciò è di competenza del governo.” “Non sono il salvatore della patria – risponde il rivale – Penso al rischio che in Portogallo si arrivi ad avere mezzo milione di disoccupati. So bene quali sono le competenze di un presidente della repubblica. Ma penso, a differenza di Soares, che in questa congiuntura il capo dello stato non debba restare passivo. Bisogna collaborare con il governo.” Le elezioni si terranno il 22 gennaio. Un sondaggio divulgato prima del dibattito prevede che il conservatore Cavaco Silva vincerà al primo turno. Mentre il socialista Soares rischia di essere superato da un terzo candidato, il poeta Manuel Alegre, sempre espressione della sinistra.
Storie correlate:
Prossimo Articolo

mondo

Bagdad, riprende il processo a Saddam: l'accusa ascolta gli ultimi testimoni