ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bilancio europeo: Blair difende l'accordo sul budget al Parlamento riunito a Bruxelles

Lettura in corso:

Bilancio europeo: Blair difende l'accordo sul budget al Parlamento riunito a Bruxelles

Dimensioni di testo Aa Aa

Tony Blair difende con passione il bilancio europeo al parlamento riunito a Bruxelles. Il premier britannico ha affrontato le prevedibili critiche all’accordo sul budget, un compromesso raggiunto dai 25 sotto la presidenza britannica sabato.

“Siamo chiari: questo non è un bilancio ideale ma è il meglio che si poteva fare ora, o quasi. Su questa base tutti assieme – Commissione, Consiglio, stati membri, Parlamento europeo – possiamo trovare nei prossimi anni un consenso per un’Europa nuova e riformata, nella quale il bilancio sia una parte razionale del futuro e non uno scambio svantaggioso al mercato dei buoi”.

Blair è stato attaccato soprattutto dagli euroscettici del suo paese, che gli rimproverano di aver ceduto in parte sullo sconto britannico, riducendolo di 10 miliardi e mezzo di euro. Roger Helmer del partito conservatore:

“Il giornale preferito dal nostro paese, il Sun dice che Tony Blair sta cedendo miliardi di sterline versate dai contribuenti per non avere niente in cambio. Nell’editoriale del primo dicembre si legge che questo è un tradimento. Tradimento, primo ministro, non è una parola gradevole, non è la mia parola, ma quella del Sun e milioni di lettori sono d’accordo”.

Blair ha chiesto di lasciare da parte le polemiche e di vedere le cose da un punto di vista europeo:

“State seduti lì con la nostra bandiera, ma non rappresentate gli interessi del nostro paese ….” ha detto agli euroscettici britannici.

“Voi e i vostri colleghi chiedete “che cosa otteniamo in cambio” del nostro contributo all’allargamento? Ecco cosa otteniamo: abbiamo un ‘Europa unita dopo anni di dittatura nell’Est e lo sviluppo economico dei paesi che abbiamo sostenuto. Possiamo chiudere una volta per tutte le discussioni sullo sconto e sulla politica agricola comune e avviare una riforma seria del bilancio: ecco cosa possiamo ottenere se cogliamo questa opportunità”.

Il parlamento considera il bilancio insufficiente soprattutto nel finanziamento di sviluppo e ricerca. L’assemblea voterà all’inizio dell’ anno. Puô porre il veto, ma non l’ha mai fatto per un bilancio pluriennale.