ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ariel Sharon sta bene e torna a casa: "Pronto per le elezioni di marzo"

Lettura in corso:

Ariel Sharon sta bene e torna a casa: "Pronto per le elezioni di marzo"

Dimensioni di testo Aa Aa

In forma e pronto per continuare la corsa verso le elezioni legislative del prossimo marzo. Dopo essere stato dimesso dall’ospedale, Ariel Sharon ha fatto ritorno nella sua residenza a Gerusalemme. I medici assicurano che il lieve ictus cerebrale che lo ha colpito domenica non ha avuto conseguenze. Il premier israeliano sta bene.

E a quanti pensavano che la malattia potesse compromettere l’ascesa della nuova formazione moderata “Kadima”, i sondaggi indicano che non solo il nuovo partito fondato da Sharon uscirebbe maggioritario dalle elezioni, ma che rimarrebbe al primo posto anche se a guidarlo fosse un altro esponente. E oggi Sharon non ha mancato di congratularsi con il suo ex compagno di partito e rivale Benjamin Netanyahu, che lunedì è stato eletto alla testa del Likud, in forte crisi dopo l’uscita del premier. Ristabilito Sharon ed eletto Netanyahu alla testa del Likud. Israele esce da un fine settimana di passione e si appresta ad andare alle elezioni con una situazione politica chiara: tre partiti con idee ben delineate e con chiare divergenze ideologiche. Ci sono i laburisti con un netto partito di sinistra, c‘è Sharon come nuovo leader di una formazione di centro e c‘è Netanyahu, che ridà voce alla destra. Alle legislative mancano solo tre mesi. La campagna politica è più che mai aperta.