ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Australia: manifestazioni e agenti mobilitati contro gli scontri interrazziali

Lettura in corso:

Australia: manifestazioni e agenti mobilitati contro gli scontri interrazziali

Dimensioni di testo Aa Aa

“Pace” sembra gridare la spiaggia di Cronulla, in Australia, a una settimana dalle aggressioni contro un gruppo di giovani di origine libanese.E pace hanno chiesto in una manifestazione antirazzista 2 mila persone nel centro di Sidney, mentre la polizia rafforzava le misure di sicurezza sulle spiagge della città portando il numero degli agenti mobilitati da 1.500 a 2 mila. Per uno dei manifestanti, “È quasi comico che i razzisti dicano ad alcuni di andarsene, quando in Australia tutti, tranne gli indigeni, proveniamo da altri paesi”.Uno studente è ancora incredulo: “Non erano ubriachi, tutto era preparato, gli striscioni, il cibo gratis, non erano solo un paio di stupidi ubriachi”. Domenica scorsa un gruppo di surfisti sulla spiaggia di Cronulla ha aggredito alcuni arabi provenienti dai quartieri poveri di Sidney, accusandoli di essere responsabili degli attacchi subiti di recente dai bagnini della spiaggia. Ma a quanto pare, non si è trattato di un episodio isolato. Oggi la polizia ha sequestrato molotov, coltelli, spranghe di metallo e telefonini usati per diffondere messaggi razzisti. E la scorsa notte un uomo è stato picchiato a colpi di spranghe da quattro aggressori.