ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA, l'esecuzione di Tookie Williams rilancia il dibattito sulla pena di morte

Lettura in corso:

USA, l'esecuzione di Tookie Williams rilancia il dibattito sulla pena di morte

Dimensioni di testo Aa Aa

Tookie Williams è stato giustiziato. L’ex fondatore della sanguinaria gang dei Crips di Los Angeles, che ha sempre rivendicato la sua innocenza e in carcere è diventato un paladino della non violenza, ha ricevuto l’iniezione letale a San Quintino, in California, a mezzanotte, le 9 di mattina in Europa centrale.Per la California non è stata un’esecuzione qualsiasi. Il dibattito e le polemiche sulla sorte di Tookie Williams hanno tenuto banco, soprattutto negli ultimi mesi.

I suoi libri per bambini, scritti proprio per illustrare l’assurdità della violenza delle gang, l’hanno lanciato all’attenzione internazionale, fino alla candidatura per il premio Nobel per la pace e per la letteratura, avanzata da diverse personalità.Il Governatore della California Arnold Schwarzenegger ha respinto, lunedì, l’ultima richiesta di grazia, affermando di non aver trovato alcuna prova certa del pentimento di Williams, condannato per 4 omicidi.Il reverendo Jesse Jackson era davanti al carcere al momento dell’esecuzione:

“Credo che l’uccisione di Tookie, stanotte, rilanci il dibattito sulla pena di morte e le sue alternative, come l’ergastolo”.Numerosi altri personaggi hanno voluto testimoniare, con la loro presenza, solidarietà al condannato. Come l’attore Sean Penn, protagonista del film “Dead Man Walking” e la suora Helen Prejean, al cui impegno contro la pena di morte lo stesso film era ispirato.