ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tav Torino-Lione: è tregua. Rinviato l'avvio degli scavi

Lettura in corso:

Tav Torino-Lione: è tregua. Rinviato l'avvio degli scavi

Dimensioni di testo Aa Aa

Dal braccio di ferro alla tregua: posticipato l’inizio del cantiere per la ferrovia ad alta velocità tra Torino e Lione. I lavori cominceranno solo dopo una serie di accertamenti a livello ambientale e sanitario. E’ il risultato del tavolo permanente istituito a Roma tra governo e amministrazioni locali in seguito ai disordini dei giorni scorsi in Val di Susa.

Il sindaco di Venaus, Nilo Durbiano “Penso che la proposta del governo sia positiva”. I residenti della Val di Susa temono per la rimozione di tonnellate di amianto e uranio che comporterebbe il cantiere per l’alta velocità. Dopo le proteste e la carica della polizia al presidio dei no-Tav, il vice premier Gianfranco Fini rassicura: “Gli scavi del tunnel di Venaus non riprenderanno finché una nuova verifica di impatto ambientale non avrà garantito la sicurezza per i residenti della valle”. Il governo ribadisce comunque che la decisione non implica uno stop alla realizzazione dell’opera.