ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rice oggi alla NATO a Bruxelles. Resta la polemica sulle attività segrete CIA

Lettura in corso:

Rice oggi alla NATO a Bruxelles. Resta la polemica sulle attività segrete CIA

Dimensioni di testo Aa Aa

Occasione mondana ieri a Bruxelles per Condoleezza Rice, invitata a una cena con i ministri degli esteri dell’Alleanza atlantica. Forse, fra una portata e l’altra, Rice avrà dovuto rispondere a qualche domanda sulle prigioni segrete CIA in Europa.

Oggi il segretario di stato americano parteciperà a una riunione NATO, ultimo appuntamento del suo viaggio nel continente. Secondo un portavoce dell’organizzazione, l’agenda ufficiale non prevede il tema delle attività occulte dei servizi americani in Europa. Ma lo stesso portavoce ha dichiarato di aspettarsi che qualcuno ne parli. Magari il neo ministro degli esteri tedesco Frank Walter Steinmaier: “Penso che ne parleremo, ma non so se sapremo qualcosa di nuovo su questo argomento”. Malgrado il richiamo ai loro doveri di alleati e le rassicurazioni secondo cui,nella lotta contro terrorismo, gli Stati Uniti rispettano tutte le convenzioni internazionali, Condoleezza Rice non è riuscita a sopire la polemica sui voli segreti CIA in Europa. Ma viene da New York, dall’ONU, e non dall’Europa la presa di posizione più dura. L’Alto commissario per i diritti umani, Louise Arbour ha dichiarato che la guerra al terrorismo guidata dagli americani mina la messa al bando globale della tortura e indebolisce l’autorità morale degli Stati Uniti in materia di diritti umani. Arbour ha citato due pratiche in particolare: quella di tenere i prigionieri in carceri segrete e quella di trasferirli in paesi terzi evitando di ricorrere alle normali, e controllate, procedure di estradizione.