ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trapianto facciale, la paziente operata domenica "sta bene"

Lettura in corso:

Trapianto facciale, la paziente operata domenica "sta bene"

Dimensioni di testo Aa Aa

È riuscito il primo trapianto di viso parziale effettuato in un ospedale francese su una paziente sfigurata da un cane.

I medici hanno riferito che la donna, di 38 anni, è un buone condizioni, sia fisiche che psichiche. Nell’operazione di domenica scorsa le sono stati trapiantati naso, labbra e mento da un donatore clinicamente morto. Anche se i trapianti di viso sono possibili da un punto di vista tecnico per parecchi anni, sono stati ritardati per le preoccupazioni sull’impatto psicologico, il consenso e i rischi a lungo termine legati all’uso di medicinali che evitino che il sistema immunitario rigetti il nuovo viso. “Abbiamo assistito a un’importante momento di solidarietà – ha detto il professor Bernard Devauchelle – Anche se ogni trapianto è un atto di generosità. Ma il viso implica tutta una serie di questioni simboliche che certamente i filosofi avranno modo di esaminare”. Nell’operazione, avvenuta nella città di Amiens, nel nord della Francia, la donna ha ricevuto un trapianto di tessuto, muscoli, arterie e vene. La donna era stata sfigurata dopo un tentativo di suicidio. Il cane nel cercare di risvegliarla l’aveva presa a morsi.