ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: nessun calendario per il ritiro, nel discorso di Bush

Lettura in corso:

Iraq: nessun calendario per il ritiro, nel discorso di Bush

Dimensioni di testo Aa Aa

“Ce ne andremo dall’Iraq quando avremo finito il lavoro”: lo ha detto George Bush, all’accademia della marina americana di Annapolis, nel Maryland. Il primo di una serie di discorsi che terrà fino al 15 dicembre, data delle elezioni legislative irachene. Bush ha parlato dell’addestramento delle truppe irachene, del loro crescente protagonismo che consentirà presto agli americani di ridurre gli effettivi: “Man mano che le forze irachene crescono, quelle della coalizione possono essere meno protagoniste, e quando avremo vinto contro il terrorismo, le nostre truppe torneranno a casa, in una nazione fiera di loro”, ha detto il presidente americano. Nessun calendario dettagliato per il ritiro, però. Bush ha detto che i terroristi ne dedurrebbero la debolezza dell’America e del suo impegno in Iraq: “L’America non scapperà di fronte ai terroristi e agli assassini finché io sarò il vostro comandante in capo”, ha quindi detto alla platea di futuri ufficiali marines. Lo stesso Bush ha ricordato che, di recente e in previsione delle elezioni, la presenza americana in Iraq è stata accresciuta, fino a 160.000 uomini. Piani semi-ufficiali prevedono però il ritiro di poco più di 50.000 uomini entro la prossima primavera.