ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Prorogati di altri 12 mesi gli arresti domiciliari di Aung San Suu Kyi

Lettura in corso:

Prorogati di altri 12 mesi gli arresti domiciliari di Aung San Suu Kyi

Dimensioni di testo Aa Aa

Aung San Suu Kyi ha trascorso 10 degli ultimi 16 anni agli arresti domiciliari o in prigione. La giunta militare del Myanmar ha appena prolungato la sua detenzione per altri 12 mesi.

La leader dell’opposizione dell’ex Birmania, premio nobel per la pace nel ’91, aveva vinto le elezioni l’anno precedente, ma i risultati dello scrutinio erano stati ignorati. Gli arresti domiciliari erano continuati fino al ’95. Nel 2000, poco prima di salire su un treno che l’avrebbe dovuta portare, per la prima volta, fuori dalla capitale Yangon, Aun San suu kyi veniva nuovamente arrestata. Cominciava allora un nuovo periodo di isolamento totale, senza telefono e senza contatti con la diplomazia internazionale. Liberata nel 2002, la leader dell’opposizione è tornata sotto chiave nel due mila tre.