ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Oltre mille palestinesi hanno attraversato il valico di Rafah

Lettura in corso:

Oltre mille palestinesi hanno attraversato il valico di Rafah

Dimensioni di testo Aa Aa

A mezzogiorno ora locale il valico di Rafah è diventato operativo. Inaugurato ufficialmente ieri alla presenza del presidente palestinese Mahmoud Abbas, ha visto passare oggi i primi palestinesi diretti all’estero. Dopo 38 anni di occupazione israeliana, gli abitanti della Striscia di Gaza, muniti di carta d’intentità palestinese, potranno d’ora in avanti muoversi liberamente, uscire e rientrare nel loro Paese senza chiedere l’autorizzazione di Israele.

La frontiera era stata chiusa a settembre, alcuni giorni prima del completamento del ritiro israeliano da Gaza. La sua riapertura è stata resa possibile da un accordo tra le parti, raggiunto lo scorso 15 novembre, sotto l’egida americana. I primi a salutare l’evento i cittadini, fortemente penalizzati dalla chiusura della frontiera. “Ringraziamo tutti coloro che si sono impegnati per trovare un accordo”, dice un uomo.. “La situazione era diventata insostenibile, afferma invece una donna, per raggiungere il Cairo ci volevano quasi 24 ore”. Il valico sarà pienamente operativo solo fra qualche giorno, quando, come previsto dall’accordo giungerà l’intero contingente di osservatori inviato dall’Unione europea.

Quest’ultimi saranno una settantina in tutto e vigileranno sul valico e sul rispetto di ambo le parti degli impegni presi. Un sistema di videosorveglianza permetterà il controllo del passaggio in tempo reale. Uno dei principali timori di Israele è che il passaggio possa essere usato dagli estremisti per il contrabbando di armi.