ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, l'ex opposizione ritrova l'unità rievocando la rivoluzione arancione

Lettura in corso:

Ucraina, l'ex opposizione ritrova l'unità rievocando la rivoluzione arancione

Dimensioni di testo Aa Aa

Di fronte alla piazza hanno ritrovato e ostentato unità: in Ucraina il presidente Viktor Yushchenko e la pasionaria Julia Timoshenko hanno festeggiato insieme il primo anniversario della rivoluzione arancione. Di fronte a loro c’erano 100.000 persone.

Yushchenko ha fatto un bilancio dei suoi dieci mesi alla guida del Paese elencando i successi ma anche i problemi che restano da risolvere come la corruzione e la riforma del sistema giudiziario. Ma soprattutto, con una mossa inattesa dopo le lotte di potere degli ultimi mesi, ha auspicato che tutti i protagonisti della rivoluzione ritrovino unità in vista delle elezioni politiche del prossimo anno. Un anno fa, 17 giorni di proteste mettevano fine all’era dell’ex presidente Leonid Kuchma e impedivano l’entrata in carica del suo successore designato Viktor Yanukovic, eletto in una consultazione giudicata fraudolenta. In prima linea nelle proteste di un anno fa, il movimento giovanile “Pora” conserva uno sguardo disincantato: “Siamo qui per festeggiare il primo anniversario della Rivoluzione arancione – dice il giovane Oleg Goraga – mavorremmo chiedere al Presidente e al nuovo governo ucraino cosa hanno fatto per noi nel corso di quest’anno”. A chiederselo sono molti ucraini. Divisi in due fazioni, oggi i partiti di Yushchenko e Timoshenko non vincerebbero le elezioni. Ironia della sorte un anno dopo a primeggiare sarebbe proprio il nemico degli arancioni, Yanukovic.