ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Reazioni dure da parte degli ex colleghi di Sharon all'annuncio delle dimissioni del premier

Lettura in corso:

Reazioni dure da parte degli ex colleghi di Sharon all'annuncio delle dimissioni del premier

Dimensioni di testo Aa Aa

“Oggi viviamo le dimissioni come un dramma nazionale- ha commentato il deputato del Likud Yuli Edelstein -. Ma tra tre o quattro mesi nel giorno delle elezioni sarà meno drammatico. Vedremo che lo scrutinio avrà un esito più tradizionale e la sorte del partito di Ariel Sharon sarà la stessa di altri partiti come quello di Ben Gurion e Moshe Dayan che non sono riusciti ad avere successo”.

Soddisfatto il partito laburista. La parlamentare Yulia Tamir: “Sono veramente lieta delle prossime elezioni perché il parlamento non può funzionare così. Adesso ci sarà la possibilità di aprire un dibattito nuovo e interessante per il solo fatto che il primo ministro Sharon si sia dimesso dal proprio partito”. Preoccupazione nel campo palestinese. Hannan Ashrawi del consiglio legislativo palestinese: “Adesso ci sarà probabilmente un periodo nel quale il processo di pace si fermerà e verrà fuori la retorica da campagna elettorale. Ma penso che dopo il voto il partito della pace tornerà a farsi sentire”.