ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele: il figlio di Sharon giudicato colpevole per falso

Lettura in corso:

Israele: il figlio di Sharon giudicato colpevole per falso

Dimensioni di testo Aa Aa

È stato giudicato colpevole di falsa testimonianza e uso di falsi nella vicenda dei finanziamenti in nero per la campagna elettorale del padre, Omri Sharon, uno dei figli del premier israeliano. Che nel corso del processo aveva ammesso le sue responsabilità.

La vicenda risale al luglio 1999 – febbraio 2000, quando Sharon era impegnato per aggiudicarsi la vittoria nelle elezioni primarie del Likud e la qualifica di candidato alla carica di premier. Stando all’accusa in quei mesi Omri Sharon si assunse la responsabilità di raccogliere finanziamenti, in Israele ed all’estero, superando i limiti imposti per legge. Il figlio di Sharon utilizzò circa un milione e mezzo di dollari, contro i 200 mila, che è la cifra stabilita per legge. La somma in eccedenza fu nascosta al controllore del Likud. Sharon, dal canto suo, ha dichiarato di non essere stato tenuto al corrente di queste manovre. Omri Sharon è un deputato del Likud, rischia il posto di parlamentare oltre a una pena detentiva. Di recente ha sostenuto che la legge sul finanziamento ai partiti è inadeguata.