ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Francia trattiene il fiato: potrebbe essere un altro week-end di fuoco

Lettura in corso:

La Francia trattiene il fiato: potrebbe essere un altro week-end di fuoco

Dimensioni di testo Aa Aa

Da oltre due settimane le notti francesi si misurano in numero d’auto bruciate: ma la fase acuta sembra passata. La situazione non si è aggravata rispetto alla notte scorsa e secondo un bilancio provvisorio sono circa 400 la auto date alle fiamme. La polizia lavora senza sosta: sono state interrogate più di 170 persone.

Una lenta ma progessiva tendenza alla normalizzazione che non basta a tranquillizzare il governo. Il lungo fine settimana dell’11 novembre, anniversario dell’Armistizio 1918 e giorno di chiusura delle scuole, potrebbe portare secondo molti a un riesplodere delle violenze. 25 province su 96 sono autorizzate a mantenere il coprifuoco sino al 20 novembre: dalle 9 di sera sino all’alba la circolazione è vietata ai minori di 16 anni. Dall’inizio dei disordini, il 27 ottobre, la polizia ha fermato oltre 2.000persone e confermato 205 condanne. Il ministro degli Interni Nicolas Sarkozy, che aveva dato fuoco alle polveri parlando di “feccia” delle banlieus, ha ribadito le sue posizioni e non recede dalla linea della fermezza.