ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Azerbaigian: l'opposizione vuole una nuova "Rivoluzione di velluto"

Lettura in corso:

Azerbaigian: l'opposizione vuole una nuova "Rivoluzione di velluto"

Dimensioni di testo Aa Aa

In Azerbaigian almeno 15 mila persone si sono radunate nella capitale Baku. Chiedono l’annullamento delle legislative di domenica vinte dal partito al potere Nuovo Azerbaigian e, allo stesso tempo, il sostegno di Stati Uniti ed Europa.

La marcia di protesta, consentita dalle autorità, si è prolungata per ore in piazza della Vittoria, dove la manifestazione sarebbe dovuta terminare. Non è ancora il momento del presidio a oltranza richiesto dai leader dell’opposizione, però è stata annunciata un’altra grande manifestazione sabato prossimo. Il richiamo alla rivoluzione pacifica ucraìna, è esplicito: anche il colore della protesta è lo stesso, l’arancione. “Siamo pronti a ricorerre legalmente contro l’esito delle elezioni dice il leader del Fronte Nazionale per l’Azerbaigian contemporaneamente, le nostre marce proseguiranno finché il governo non annullerà queste consultazioni fraudolente” Il presidente Ilham Aliev in risposta ha dispiegato nella capitale migliaia di agenti. Le tre forze dell’opposizione, per la prima volta unite, denunciano brogli elettorali, appoggiate dalle testimonianze degli osservatori internazionali. Il partito di governo ha ottenuto domenica la maggioranza assoluta dei 125 seggi al parlamento, contro i dieci dell’opposizione. Finora la commissione elettorale ha annullato il voto in due circoscrizioni su 125 e il riconteggio in una decina.