ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

GB: maggioranza e opposizione divise sulla legge antiterrorismo

Lettura in corso:

GB: maggioranza e opposizione divise sulla legge antiterrorismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Alla vigilia del voto sulla legge britannica antiterrorismo fervono i negoziati tra maggioranza e opposizione per trovare un accordo sull’estensione del periodo di detenzione. Il premier Blair lo vuole portare dalle due settimane attuali a 90 giorni. Contrari conservatori, liberaldemocratici e alcuni deputati laburisti.

“Non vogliamo compromessi sui 90 giorni, non è la cosa giusta per il Paese – ha detto Blair -. Novanta giorni con la possibilità di riesame ogni 7 giorni è una buona cosa per la sicurezza del Paese. E se siamo costretti a fare un compresso, questo sarà fatto ai danni della sicurezza nazionale”. I conservatori hanno chiesto di limitare il periodo di detenzione senza accuse per i presunti terroristi a 28 giorni. Il segretario Michael Howard: “Crediamo che è fondamentalmente sbagliato detenere qualcuno per un periodo equivalente a una condanna a sei mesi senza accuse e senza alcuna prova”. Il compromesso potrebbe essere raggiunto con l’inserimento nella legge di una cosidetta clausola di revisione che obbligherebbe a rivotare il provvedimento dopo un certo periodo di tempo.