ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Azerbaijan, l'opposizione si prepara a scendere in piazza

Lettura in corso:

Azerbaijan, l'opposizione si prepara a scendere in piazza

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente dell’Azeirbaijan ha assicurato che terrà conto delle denunce di brogli mosse dagli osservatori internazionali. Ilham Aliyev, che ha minacciato sanzioni contro i responsabili, ha ammesso che in occasione delle elezioni politiche di domenica scorsa irregolarità ci sono state ma al massimo in 7/8 su 125.

L’opposizione, non soddisfatta delle promesse del capo dello stato e soprattutto non d’accordo con le sue stime, si prepara a scendere in piazza oggi. Isa Gambar, leader del partito Musavat, ha avvertito che il blocco di opposizione si batterà vigorosamente, anche se con metodi pacifici, per ottenere nuove elezioni e per portare la democrazia nel paese. Secondo le autorità, il partito che sostiene il presidente Aliyev ha ottenuto la maggioranza assoluta ma per un solo seggio. Schiacciato tra la Russia e l’Iran e con una regione turbolenta come il NagornoKarabakh, l’Azerbaijan è guardato a vista dall’Occidente anche per l’oleodotto che attraversa il suo territorio. Nell’infrastruttura, realizzata per esportare il petrolio del Mar Caspio, hanno investito numerose compagnie straniere. L’Unione Europea e gli Stati Uniti in particolare hanno lasciato intendere che i legami con il paese potrebbero risentirne se il presidente Aliyev non prenderà nella dovuta considerazione le contestazioni elettorali.