ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, la regione di Barcellona verso uno statuto di maggiore autonomia

Lettura in corso:

Spagna, la regione di Barcellona verso uno statuto di maggiore autonomia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Parlamento spagnolo ha accettato di esaminare il nuovo statuto di autonomia della Catalogna. Il controverso documento, nel quale la regione di Barcellona viene definita “nazione”, comincia così il suo iter verso l’approvazione finale.

Il premier socialista Zapatero ha espresso la sua soddisfazione: “Il governo non teme né il dibattito né le riforme”, ha dichiarato. Insieme ai socialisti hanno votato a favore i partiti nazionalisti e regionali mentre forte è stata l’opposizione del Partito Popolare che giudica il progetto una minaccia per l’unità della Spagna. “Ci troviamo di fronte a un testo che non è né una riforma né uno statuto e non è costituzionale – ha detto il leader dei popolari Mariano Rajoy – Per questo chiediamo di rimandarlo agli autori affinché lo correggano per renderlo conforme alla legge”. La Catalogna, che gode dal 1979 di uno statuto speciale, chiede ora una più ampia autonomia fiscale e un maggior riconoscimento della lingua e dell’identità culturale propria ai suoi 7 milioni di abitanti. Le nuove disposizioni statutarie sono state approvate quasi all’unanimità a fine settembre dal parlamento catalano. A febbraio il parlamento nazionale aveva respinto il progetto di quasi indipendenza presentato dalla regione basca.