ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania, dopo lo strappo a sinistra la Spd si dà un presidente pro Coalizione

Lettura in corso:

Germania, dopo lo strappo a sinistra la Spd si dà un presidente pro Coalizione

Dimensioni di testo Aa Aa

Sarà un uomo politico che la Grande Coalizione l’ha già sperimentata a guidarela Spd tedesca. Il nuovo presidente designato del partito socialdemocratico è Mathias Platzeck, 51 anni, governatore del Brandeburgo.

Il fatto che diriga la regione col sostegno dei Cristiano democratici, lascia intendere che la Spd rimane fedele al progetto di un’alleanza con la Cdu/Csu a livello nazionale. Platzeck ha annunciato che la sua nomina è espressione dell’accordo di tutte le organizzazioni regionali del partito. Anche l’avversario iniziale Kurt Beck gli ha manifestato il suo appoggio. Chi nutre dubbi sulla possibilità che un governo di Grande Coalizione veda la luce a Berlino è Edmund Stoiber. Il leader della Csu ieri ha rinunciato a diventare il prossimo ministro dell’economia della Germania per restare presidente della Baviera. L’alleata Angela Merkel, cancelliere designato, va comunque avanti per la sua strada: “Rispetteremo la scelta degli elettori, anche se questo significherà condurre difficili trattative sui temi principali del Paese. Dal canto mio, io sono determinata a dar vita alla Grande coalizione”. A provocare la crisi degli ultimi giorni sono state le dimissioni di Franz Muentefering da presidente della Spd, in polemica con l’elezione di una segretaria ritenuta troppo di sinistra.