ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La piu' grande raffineria europea semiparalizzata dagli scioperi.

Lettura in corso:

La piu' grande raffineria europea semiparalizzata dagli scioperi.

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli operai della Royal Dutch Shell di Rotterdam hanno deciso il blocco della produzione per protestare contro il piano della direzione intenzionata ad innalzare l’età pensionistica e a trasformare il sistema contributivo favorendo i fondi pensione.L’ultimatum lanciato dai sindacati che scadeva lunedi è stato ignorato e gran parte dei 600 dipendenti ha deciso di incrociare le braccia.

“E’ chiaro lo sciopero avrà delle ricadute anche sul prezzo del carburante ma ogni sciopero ha delle conseguenze e non per questo ci fermeremo” spiega questo sindacalista. La produzione non è pero totalmente interrotta. Il sindacato ha garantito che anche per motivi di sicurezza alcuni impianti continueranno a funzionare. Il direttore della Shell Holland Rein Willems: “Abbiamo chiesto a piu riprese ai sindacati di ripensarci. In questo paese tutti i lavoratori pagano una parte della propria pensione perchè qui non deve succedere? Noi non vogliamo pagare al posto loro”. L’ultimo e unico sciopero alla Shell di Rotterdam risale al 1979. Ventisei anni fa. L’impianto producecirca 418 mila barili di carburante al giorno. Carburante esportato non solo in Europa ma anche negli Stati Uniti.Il governo olandese per ora non sembra intenzionato ad intervenire per porre termine al braccio di ferro tra sindacato e direzione.