ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ancora accesi i fuochi della rivolta a Clichy, periferia-ghetto di Parigi

Lettura in corso:

Ancora accesi i fuochi della rivolta a Clichy, periferia-ghetto di Parigi

Dimensioni di testo Aa Aa

Scene di guerriglia, auto date alle fiamme, continuano da tre giorni. Ventidue le persone in stato di fermo. La zona resta sotto sorveglianza, centinaia di agenti in assetto antisommossa sono dislocati per controllare la ribellione che cova in queste zone emarginate, sullo sfondo di un Islam di periferia.

Una rivolta nata dopo la morte di due adolescenti, incensurati, rimasti folgorati in una centralina elettrica. Nascosti qui dentro perchè inseguiti da agenti delle forze dell’ordine, secondo alcune voci. Fuga immotivata dei ragazzi per un controllo di identità secondo al versione della polizia che , pare accertata. Versione confermata anche dal terzo adolescente finito in ospedale. Nicolas Sarkozy, ministro degli Interni, visita oggi la prefettura di Bobigny, un ‘altra periferia-ghetto, e riceverà i familiari dei due adolescenti deceduti.Il ministro è accusato da piu’ parti di aver creato un clima pesante con le sue proposte giudicate troppo radicali dai suoi detrattori.