ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Summit europeo: intesa sulle linee di fondo, ma emergono tensioni sul budget

Lettura in corso:

Summit europeo: intesa sulle linee di fondo, ma emergono tensioni sul budget

Dimensioni di testo Aa Aa

Doveva essere un vertice informale all’insegna della riconciliazione, ma le divergenze sono emerse sui temi piú scottanti come il bilancio.

Il premier britannico Tony Blair ha riunito i capi di stato e di governo al palazzo di Hampton Cort, vicino Londra, per parlare soprattutto di globalizzazione. La proposta della commissione di creare un fondo per il reinserimento di chi ha perso il lavoro a causa delle ristrutturazioni aziendali, è stata criticata dalla Germania e dai paesi nordici, per gli alti costi. L’obiettivo del vertice era di tracciare le linee guida per l’approvazione del budget a dicembre. Non sarà facile trovare un accordo- ha ammesso Blair. Gli ha fatto eco il presidente della commissione José Manuel Barroso: “Se non troveremo un’intesa entro dicembre, ha detto José Manuel Barroso, questo vorrà dire che i nuovi paesi non riceveranno i finanziamenti che si aspettano per il loro sviluppo” Sulla strada verso il budget, si delinea un duelle Francia-Gran Bretagna. Il presidente francese Jacques Chirac ha minacciato di usare il veto all’organizzazione mondiale del commercio, se sarà rimessa in discussione la politica agricola europea, che dà generosi sussidi a Parigi. Sotto accusa in particolare la proposta del commissario al commercio, il britannico Peter Mandelson, che aveva suggerito tagli agli aiuti agricoli del 70%. Francia ritiene che abbia oltrepassato il suo mandato. La commissione presenterà venerdí una nuova offerta per uscire dall’impasse.