ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nessun decesso per influenza aviaria in Cina: la dodicenne è morta di polmonite

Lettura in corso:

Nessun decesso per influenza aviaria in Cina: la dodicenne è morta di polmonite

Dimensioni di testo Aa Aa

È morta di polmonite, e non di influenza aviaria, la ragazzina che aveva mangiato un pollo infetto in Cina. L’hanno annunciato responsabili sanitari della provincia di Hunan. Il decesso della dodicenne era stato presentato come il primo possibile caso in un essere umano nel paese. Sono risultati negativi anche i test effettuati su uno dei tre francesi della Réunion che hanno presentato sintomi di contagio dal virus H5N1.

I tre si erano ammalati al rientro da un viaggio in Thailandia. Anche se in quasi tutti i paesi dell’unione Europea sono stato adottate le misure sanitarie necessarie, la vendita di pollame è diminuita drasticamente.Soprattutto in Italia e in Francia dove il consumo è crollato: si stima che sia fra il 30 e il 50 per cento.La reazione dei consumatori rischia di infliggere un colpo durissimo all’intero comparto avicolo.

L’allarme lanciato ieri dalle autorità sanitarie è però rientrato: non c‘è alcun pericolo nel consumo di uova crude e carni di pollo. Il rischio era stato annunciato in dichiarazioni rilasciate alla stampa dal direttore scientifico dell’Autorità per la sicurezza alimentare. La stessa autorità però ha di fatto smentito in un comunicato queste dichiarazioni.