ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Influenza aviaria, l'Unione Europea consiglia di non mangiare uova crude

Lettura in corso:

Influenza aviaria, l'Unione Europea consiglia di non mangiare uova crude

Dimensioni di testo Aa Aa

Influenza aviaria, dopo i controlli e i divieti arrivano i consigli. L’Unione Europea raccomanderà ai consumatori di non mangiare uova crude e di far cuocere bene la carne di pollo.

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare sottoliena che si tratta di misure di igiene alimentare a scopo precauzionale. La Commissione Europea ha imposto il divieto di importare uccelli selvatici e da compagnia a fini commerciali. E i Paesi si affrettano ad adottare provvedimenti per prevenire la pandemia. La Germania ha deciso di mettere al coperto pollame e pennuti mentre attende i risultati dei test su alcuni uccelli migratori trovati morti in un lago nell’ovest del Paese: su due sarebbero state trovate tracce del virus dell’influenza aviaria. La Francia ha vietato l’allevamento all’aperto in 21 dipartimenti. In Croazia, dove sono stati accertati due focolai di H5N1, è in programma l’abbattimento preventivo di almeno dieci mila polli. A Ottawa, in Canada, si è svolta una riunione mondiale per coordinare la risposta internazionale. Se sono tutti d’accordo nel dire che è necessario contenere la malattia degli animali, non è invece passata la proposta di concedere la licenza per produrre il medicinale antivirale più potente, il Tamiflu, ai Paesi poveri.