ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: doppio attentato a Sulaimanya. Al Quaida rivendica l'assalto al "Palestine"

Lettura in corso:

Iraq: doppio attentato a Sulaimanya. Al Quaida rivendica l'assalto al "Palestine"

Dimensioni di testo Aa Aa

Due autobomba hanno provocato la morte di almeno 13 persone a Sulaimanya, città del Kurdistan iracheno, finora ritenuta fra le più sicure del paese. Quasi tutte le vittime sono miliziani kurdi: uno dei kamikaze ha piazzato il proprio veicolo davanti alla sede regionale dei peshmerga.

L’altro ordigno aveva come obiettivo il leader curdo Mulla Bakthiar che è rimasto illeso. A morire è stata una delle sue guardie del corpo. Sulaimanya è il quartier generale dell’Unione patriottica del Kurdistan, partito del presidente iracheno Jalal Talabani. Il clima di violenza in Iraq si intensifica e si generalizza, dopo lo spettacolare attentato di ieri contro l’hotel Palestine di Baghdad che ha provocato una ventina di morti. Oggi il ramo iracheno di Al Quaida ha rivendicato l’assalto all’albergo dei giornalisti occidentali, nella zona più protetta della capitale irachena. La sofisticata dinamica dell’attentato, con l’azione di due gruppi di fuoco sincronizzati, fa pensare a un salto di qualità da parte della guerriglia.