ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Influenza aviaria: in Europa controlli ovunque. Crolla il consumo di pollame

Lettura in corso:

Influenza aviaria: in Europa controlli ovunque. Crolla il consumo di pollame

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Europa rinforza test e controlli, dopo che in Indonesia è stato registrato un quarto decesso dovuto all’influenza aviaria. La Svizzera ha deciso di mettere al coperto pollame e pennuti in genere e ne fanno le spese anche gli uccelli dello zoo di Zurigo.

La stessa decisione è già stata presa dalla Germania, dove si attendono i risultati dei test su alcuni uccelli migratori ritrovati morti nei pressi di Bonn. In Portogallo, i test compiuti su altri volatili si sono invece già rivelati negativi. La Francia ha vietato l’allevamento all’aperto in 21 dipartimenti. In Croazia, dove sono stati accertati 2 focolai di H5N1, è in programma l’abbattimento preventivo di almeno 10 mila polli. L’Unione europea ha già bloccato l’importazione da Zagabria di pollame e derivati. In Europa il consumo di carne di pollo sta già risentendo dell’allarme. Nella sola Italia si parla di un danno di 150 milioni di euro al mese. 80 mila posti di lavoro sarebbero a rischio. La Coldiretti è scesa in piazza per denunciare quello che l’organizzazione definisce un clima di paura irrazionale.