ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tre esplosioni nel centro di Baghdad. Una ventina i morti, decine i feriti

Lettura in corso:

Tre esplosioni nel centro di Baghdad. Una ventina i morti, decine i feriti

Dimensioni di testo Aa Aa

Tre attentati sconvolgono Bagdad. Il secondo è stato il più devastante. Obiettivo alcuni hotel della capitale irachena frequentati da giornalisti stranieri. Le vittime, in un bilancio del tutto provvisorio, sono almeno 19. Una decina i feriti.

Nel primo degli attentati, il minore, un’autobomba distrugge le barriere di cemento che impediscono l’accesso a due hotel. In questo modo una betoniera carica di esplosivo, riesce a passare. Il camion si posiziona prima di essere raggiunto da tiri di arma da fuoco, che lo faranno esplodere. Al momento degli attentati le vie della città erano relativamente deserte: a Bagdad era il tardo pomeriggio, mancava poco alla fine del digiuno quotidiano durante il Ramadan. All’interno dell’albergo Palestine grande confusione anche fra i giornalisti tra le due prime esplosioni. Il terzo attentato nei pressi del ministero dell’Agricoltura, non lontano dall’hotel Sadir. Le vittime sono o addetti alla sicurezza, o dipendenti degli alberghi, o passanti. L’hotel Palestine pare il più danneggiato: diversi controsoffitti sono crollati, in frantumi i vetri delle finestre. Le informazioni restano frammentarie e contraddittorie. A Bagdad la confusione resta totale.