ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Florida squassata dall'uragano Wilma

Lettura in corso:

Florida squassata dall'uragano Wilma

Dimensioni di testo Aa Aa

Vento a 200 chilometri orari, pioggia torrenziale, alberi sradicati, linee elettriche abbattute. L’uragano Wilma ha investito in pieno la Florida, proprio nella sua costa più popolosa, quella di Miami, Fort Lauderdale, West Palm Beach. Oltre 600 mila abitanti sono senza corrente elettrica. Le dimensioni di Wilma, oltre 640 chilometri di diametro, fanno temere che la furia meteorologica non si placherà tanto presto. Come ha toccato terra, l’uragano è sceso d’intensità, da categoria 3 a 2. Molti quartieri delle città sono deserti, abbandonati dai residenti. Ma tra chi è rimasto, si registra già un morto, a Coral Beach.Dopo aver squassato il Messico, Wilma ha virato a destra e non ha risparmiato la Florida, che è al suo ottavo uragano in 14 mesi. La stagione 2005 delle tempeste tropicali atlantiche è la più violenta degli ultimi 150 anni ed è ancora a più d’un mese dalla sua conclusione.Il bilancio provvisorio delle vittime di Wilma conta 18 morti. Sulla costa messicana dello Yucatan l’uragano ha seminato distruzione su una lunga fascia. Ancora migliaia i senza tetto: alcuni di loro approfittano del fatto che molti negozi sono incustoditi per lasciarsi andare a saccheggi.