ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Influenza aviaria, controlli a tappeto. Bruxelles deciderà misure più drastiche

Lettura in corso:

Influenza aviaria, controlli a tappeto. Bruxelles deciderà misure più drastiche

Dimensioni di testo Aa Aa

L’anatra trovata morta in Svezia e risultata positiva a un patologia influenzale aviaria, non era contagiata dal virus H5N1. I risultati dei primi test, se da un lato riducono l’allarme, non bastano però a tranquillizzare le autorità dei singoli paesi. Davanti al ritrovamento sempre più frequente del virus nei paesi dell’Unione europea, Bruxelles si è presa due giorni per decidere sulla proposta di messa al bando all’importazione degli uccelli selvatici.

Continua in Croazia l’opera di bonifica decisa dopo la scoperta di 12 cigni affetti da influenza sul lago di Zdenci. E’ interessata un’area dal raggio di tre chilometri, e le autorità prevedono l’abbattimento di almeno 10.000 pennuti. Anche in Russia vengono intensificati gli interventi di contrasto alla diffusione del virus nella regione attorno a Sanuli, dove per la prima volta venne riscontrata la malattia. Le autorità assicurano di aver preso tutte le misure necessarie, a cominciare dall’ordine di abbattimento degli uccelli sospetti. Questa donna racconta di aver perso tutti i tacchini e le anatre che possedeva, e si dice preoccupata per il cibo che le mancherà in inverno. Il villaggio dove sono state trovate le anatre malate è ora sottoposto a quarantena, e sono limitate al minimo le entrate e le uscite.