ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Wilma imperversa sullo Yucatan ma perde d'intensità

Lettura in corso:

Wilma imperversa sullo Yucatan ma perde d'intensità

Dimensioni di testo Aa Aa

Wilma flagella la penisola dello Yucatan ma perde d’intensità.

L’uragano che da ore sta imperversando sullo stato messicano è passato da forza quattro a forza tre. A preoccupare è soprattutto la lentezza con cui si sposta, circa sette chilometri all’ora, che non riduce la sua potenza devastatrice. Al contrario, la permanenza del ciclone su una stessa zona ne aggrava gli effetti devastatori. Paradisi del turismo, come l’isola di Cozumel, Cancun, Playa del Carmen sono stati investiti da venti a 200 chilometri orari e battuti da piogge torrenziali. Dopo il Messico l’uragano piegherà a est puntando su Cuba per abbattersi poi in Florida, dove il suo arrivo è previsto lunedì. Nell’isola caraibica sono state evacuate centinaia di migliaia di persone dalla provincia di Pinar del Rio e dai quartieri più esposti de l’Avana. Anche negli Stati Uniti ci si prepara al peggio, qui Wilma potrebbe arrivare con un’intensità ridotta a un grado della scala di riferimento. La lentezza con cui Wilma si sposta ha dato alle autorità un maggior margine di tempo per prepararsi a fronteggiare la tempesta. Per la Florida è il settimo uragano in quattordici mesi.