ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Wilma ciclone da record si avvicina alla terraferma. 245 mila evacuati a Cuba.

Lettura in corso:

Wilma ciclone da record si avvicina alla terraferma. 245 mila evacuati a Cuba.

Dimensioni di testo Aa Aa

Il mostro Wilma si avvicina alla terraferma e in America centrale è il fuggi-fuggi generale, per turisti e residenti.L’uragano, passato da tempesta tropicale a ciclone di categoria 5 in meno di 24 ore, ha assunto proporzioni mai viste prima, alimentato dalle acque calde dei Caraibi. Le foto dal satellite mostrano una perturbazione gigantesca, che potrebbe coprire da sola una larga fetta del Mediterraneo. Nelle ultime ore l’uragano è sceso di nuovo a categoria 4, ma resta molto pericoloso e potrebbe risalire presto alla categoria superiore.Cuba e Messico sono i paesi che si trovano direttamente sulla traiettoria di Wilma. Altri stati, come Honduras e Nicaragua, temono inondazioni. José Rubiera è il direttore del centro meteorologico di Cuba: “È l’uragano più violento che ci sia mai stato nell’Atlantico. Ha raggiunto la categoria 5 nella notte con una pressione minima di 882 millibar, un record”.L’uragano non dovrebbe minacciare le installazioni petrolifere del Golfo del Messico, ma puntare sulla Florida. A Cuba si sta procedendo all’evacuazione di 245 mila persone. Nello Yucatan sono 70 mila i turisti in fuga. Uno di loro dice: “Credo di essere un codardo. Sembrano tutti molto calmi, ma io mi sono trovato in mezzo a un uragano in passato, e non intendo ripetere l’esperienza”.I modelli realizzati dagli esperti prevedono che Wilma si abbatterà sulla punta meridionale della Florida nel weekend. Gli abitanti hanno cominciato a fare scorta di generi di prima necessità e di benzina, per prepararsi a un’eventuale evacuazione.