ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq diviso sul processo al raiss. Sunniti in collera difendono Saddam

Lettura in corso:

Iraq diviso sul processo al raiss. Sunniti in collera difendono Saddam

Dimensioni di testo Aa Aa

Riapre le ferite, accentua le divisioni, alimenta le polemiche. Il processo all’ex presidente iracheno Saddam Hussein viene descritto così dai giornali di oggi: un evento che rilancia la collera degli iracheni sunniti, e che spinge kurdi e sciiti a chiedere una “esemplare” condanna a morte.

Anche i passanti si dividono nel giudizio. “Fosse stato un cittadino qualsiasi l’avrebbero ucciso già sei volte. Invece ieri lo hanno trattato coi guanti”. “E’ una commedia, fosse stato un processo serio lo avrebbero già ucciso. Noi chiediamo la sua condanna a morte”. Opinioni diverse quelle degli iracheni sunniti, lo stesso gruppo etnico a cui appartiene l’ex raiss. “E’ illegittimo. Anche i tempi del processo sono artificiali… è come vedere un film”. In effetti il clamore sollevato dal processo ha finito per oscurare lo spoglio ancora in corso del referendum sulla Costituzione, su cui non è ancora giunta la conferma del successo. In quanto all’ex presidente, rimane da vedere l’effetto suscitato sulla opinione pubblica dal suo atteggiamento orgoglioso e altèro: quello di un prigioniero che non riconosce alcuna autorità ai suoi giudici.