ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Aviaria, l'UE blocca import dalla Russia


mondo

Aviaria, l'UE blocca import dalla Russia

Cosa stanno facendo i Governi europei per prevenire una pandemia d’influenza aviaria? E come le istituzioni comunitarie possono armonizzare le iniziative e favorire la ricerca di vaccini? Sono i temi della “due giorni” iniziata a Hertfordshire, nel Regno Unito, dove sono riuniti i ministri della sanità dei Venticinque.A Bruxelles gli esperti veterinari dell’Unione si sono pronunciati per provvedimenti drastici, come comunicato dalla viceportavoce della Commissione Pia Ahrenkilde Hansen: “Il comitato veterinario ha deciso di vietare le importazioni di uccelli da gabbia e di piume e penne animali dall’intero territorio della Russia con l’eccezione dei territori di Kaliningrad, Karelia, Murmansk e San Pietroburgo”.La diffusione del virus sta costantemente avanzando verso ovest. I Paesi che hanno accertato la presenza della forma mortale sono Russia, Romania e Turchia.Austria e Germania hanno deciso di obbligare tutti gli allevamenti a tenere il pollame sempre al coperto, per evitare contatti con animali selvatici e migratori. La Grecia ha verificato che il caso registrato nell’isola di Chios non era d’influenza aviaria; mentre in Russia, dove un nuovo caso è stato confermato giovedì, sono già stati abbattuti oltre 640 mila volatili.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Si apre il processo di Bagdad: Saddam Hussein oggi alla sbarra