ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Approvata la riforma della Costituzione italiana. Modificati oltre 50 articoli

Lettura in corso:

Approvata la riforma della Costituzione italiana. Modificati oltre 50 articoli

Dimensioni di testo Aa Aa

La controversa riforma della Costituzione italiana, “devolution” compresa, è passata alla Camera dei deputati. L’adozione definitiva ha bisogno del sì del Senato ma il risultato è scontato. Raggianti i deputati della Lega che, seppur a fine legislatura, mantengono la promessa fatta agli elettori. L’ultima parola tocca però agli italiani, chiamati a esprimersi attraverso un referendum confermativo.

Maggiori poteri alle Regioni, dunque, nei settori di scuola e sanità, e, a livello istituzionale, creazione del premierato, con le sue accresciute prerogative rispetto all’attuale carica di Presidente del Consiglio. Il centro sinistra ha tra l’altro parlato di duro colpo alla Costituzione italiana, e di strappo istituzionale con il Paese. Tra le altre modifiche previste: la riduzione del numero dei deputati, la creazione di un Senato federativo e il diverso inquadramento della figura del Presidente della Repubblica: per esempio, il suo parere non sarà più richiesto per la nomina dei ministri.