ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un peschereccio russo in fuga nel mare di Barents con due ipettori in ostaggio

Lettura in corso:

Un peschereccio russo in fuga nel mare di Barents con due ipettori in ostaggio

Un peschereccio russo in fuga nel mare di Barents con due ipettori in ostaggio
Dimensioni di testo Aa Aa

Un peschereccio russo in fuga da due giorni nel mare di Barents con due ispettori norvegesi a bordo. L’imbarcazione era stata sorpresa sabato al largo dell’arcipelago di Svalbard: acque sulle quali la Norvegia rivendica una sovranità che la Russia non riconosce.

Il capitano dell’imbarcazione si è rifiutato di eseguire gli ordini delle autorità norvegesi e lunedì si è allontanato verso le acque territoriali russe con gli ispettori a bordo e la marina norvegese alle costole. “Non è la prima volta che accade spiega il ministro degli esteri norvegese sebbene si tratti di casi abbastanza rari. La nostra guardia costiera risolverà la questione nel modo migliore, siamo comunque in contatto con il governo russo”. Le autorità di Oslo e Mosca si sono accordate per la liberazione dei due ispettori sequestrati, che dovrebbero essere trasferiti su un’imbarcazione della marina russa. Al peschereccio sarà invece consentito l’attracco a Murmansk. E’ il primo grattacapo internazionale per il nuovo esecutico norvegese insediatosi ieri a un mese dalla vittoria elettorale del centro-sinistra.