ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arrestato dall'Interpol il capo dell'opposizione in esilio

Lettura in corso:

Arrestato dall'Interpol il capo dell'opposizione in esilio

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Azerbaigian sull’orlo di una rivoluzione di velluto come in Georgia e Ucrina? È forse il timore delle autorità azere che hanno fermato decine di sostenitori di Rasul Guliyev, figura faro dell’opposizione. Oggi era atteso di ritorno a Baku, dopo nove anni di autoesilio negli Usa, ma è stato fermato in Ucraina, nel corso di uno scalo tecnico. A intervenire è stata l’Interpol, su richiesta del governo azero.

Gulyev è ricercato per appropriazione indebita. Avrebbe intascato più di cento milioni di dollari appartenenti allo stato. Lui nega e sostiene che le accuse nascondono motivazioni politiche. Ex presidente del parlamento azero, Gulyiev cadde in disgrazia ai tempi del presidente Haidar Aliyev, padre dell’attuale capo di stato azero Ilham. Recentemente si è candidato alle prossime legislative ma le autorità gli hanno levato l’immunità concessa a chi corre per le elezioni. Già ieri una trentina di sostenitori del suo Partito Democratico sono finiti al commissariato.