ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: aperti i seggi per il referendum sulla costituzione

Lettura in corso:

Iraq: aperti i seggi per il referendum sulla costituzione

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ iniziato lentamente in Iraq il referendum sulla costituzione. Nelle prime ore di voto l’affluenza è stata più pronunciata nelle regioni sciite, rispetto a quelle curde, mentre in quelle sunnite alcuni seggi sono rimasti addirittura chiusi.

15 milioni di elettori sono chiamati alle urne per dire “sì” o “no” a un testo che dovrebbe sancire la nascita dell’Iraq del dopo Saddam e che è frutto di complicatissime e lunghe trattative. Rigidissime le misure di sicurezza: l’imposizione del coprifuoco nei giorni precedenti e immediatamente successivi al referendum ne è un esempio. In alcune regioni gli elettori vengono controllati in coda e all’ingresso nel seggio elettorale. Nonostante tutto, nella capitale alcuni seggi sono stati bersagliati a colpi d’arma da fuoco all’apertura e durante la notte. A questo si aggiunge il sabotaggio delle linee di alta tensione che alimentano Bagdad alla vigilia dell’appuntamento elettorale. I dirigenti iracheni hanno votato nella zona verde, settore ultraprotetto di Bagdad. Il presidente Jalal Talabani, tra i primi a votare stamane insieme al premier Ibrahim Jaafari, si è detto ottimista sulla vittoria del sì.