ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polonia, il liberale Tusk non conquista la maggioranza assoluta

Lettura in corso:

Polonia, il liberale Tusk non conquista la maggioranza assoluta

Dimensioni di testo Aa Aa

Il liberale Donald Tusk ha conquistato la maggioranza dei voti nelle presidenziali ieri in Polonia, ma non abbastanza da evitare un secondo turno il 23 ottobre. Secondo gli exit poll è suo il 38,6 per cento delle preferenze.

“Penso – ha detto – che le prossime due settimane saranno piene d’energia positiva per i milioni di persone che credono alle parole solidarietà e libertà” Sulle promesse di solidarietà, di uno stato sociale forte, oltre che di una rivoluzione morale fondata sui valori cattolici, ha basato la campagna elettorale il nazionalista Lech Kaczynki. Suo il 32,2 per cento dei voti. “Ringrazio – ha detto – i milioni di Polacchi che hanno votato per la quarta repubblica” Diritto e giustizia di Kaczynski ha raccolto le preferenze delle regioni orientali, più povere e rurali. Le città e le aree più sviluppate hanno preferito invece Tusk, europeista e favorevole ad un riforma economica in senso liberale. Nel governo, i due partiti, entrambi a destra, formeranno una coalizione. Solo la metà dei polacchi è andato a votare. La scarsa affluenza ha deluso il padre di Solidarnosch, Lech Walensa: “Quando ho lottato per la democrazia – ha detto – pensavo che i miei compatrioti sapessero farne uso”.