ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna, sequestrati beni per 42 milioni di euro. Facevano capo all'Ira?

Lettura in corso:

Gran Bretagna, sequestrati beni per 42 milioni di euro. Facevano capo all'Ira?

Gran Bretagna, sequestrati beni per 42 milioni di euro. Facevano capo all'Ira?
Dimensioni di testo Aa Aa

Beni per 42 milioni di euro sono stati sequestrati a Manchester, in Gran Bretagna, nell’ambito di una inchiesta per riciclaggio di denaro. Le indagini riguardano in particolare un ex dirigente dell’Ira, l’Esercito repubblicano irlandese, Thomas Murphy, sospettato di aver reinvestito i proventi del gruppo in una rete di società intestatarie di edifici e beni immobiliari, e auto di lusso.

Il sequestro arriva nello stesso giorno in cui i leader nordirlandesi, a cominciare da Gerry Adams, capo dello Sinn Feinn, braccio politico dell’Ira, erano attesi a Downing Street per incontri separati col premier britannico Tony Blair, intenzionato a rilanciare il dialogo tra cattolici e protestanti. Anche il reverendo Ian Paisley, leader degli unionisti protestanti, ha incontrato il primo ministro, al quale ha chiesto, per ripartire col processo di pace, che i protestanti possano godere di pari diritti rispetto ai cattolici. Paisley ha consegnato al premier Blair un dossier di 60 pagine con le condizioni dei protestanti per riprendere il dialogo con i cattolici.