ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bush: "l'Iraq resta il fronte centrale della guerra al terrorismo"

Lettura in corso:

Bush: "l'Iraq resta il fronte centrale della guerra al terrorismo"

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo essere stato impegnato sul fronte interno, a causa degli uragani, il presidente statunitense George Bush torna a un vecchio amore: la guerra al terrorismo. Parlando dalla tribuna del fondo nazionale per la democrazia l’inquilino della casa Bianca ha ribadito che in Iraq si andrà avanti fino alla vittoria sugli insorti.

“Comunque la si voglia chiamare questa ideologia, è qualcosa di diverso dalla religione islamica. Questa forma di radicalismo sfrutta l’islam. I terroristi hanno fatto dell’Iraq la loro prima linea della guerra contro l’umanità, e noi dobbiamo riconoscere che l’Iraq è il fronte centrale della guerra al terrorismo”. Al fronte questa mattina una strada è stata sventrata in pieno centro di Baghdad da un’autobomba esplosa al passaggio di un convoglio americano. Otto persone sono rimaste ferite. Dall’inizio della guerra in Iraq due anni e mezzo fa sono morti quasi duemila soldati statunitensi. Un altro attacco nella capitale irachena ha ucciso undici persone. Il kamikaze si è fatto esplodere vicino a un autobus che stava passando nei pressi del ministero del petrolio.