ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Blair: "L'Iran arma Hezbollah per attacchi anti-britannici in Iraq"

Lettura in corso:

Blair: "L'Iran arma Hezbollah per attacchi anti-britannici in Iraq"

Dimensioni di testo Aa Aa

La prima visita ufficiale a Londra del presidente iracheno Jalal Talabani è stata l’occasione per il premier britannico Tony Blair di rilanciare le accuse nei confronti dell’Iran.

Già ieri un anonimo funzionario governativo aveva puntato l’indice contro Tehran, ritenendo il regime iraniano coinvolto negli attentati costati la vita complessivamente a otto militari britannici in Iraq nei mesi scorsi. Davanti alle smentite iraniane, sul tema vi è tornato oggi lo stesso Blair, il quale ha spiegato che l’origine dei sospetti nasce dalla “particolare natura delle armi usate sia da elementi iraniani che da militanti di Hezbollah. Le armi sono le stesse, ed Hezbollah è armato dall’Iran”. Secondo le denunce del governo di Londra, gli attacchi supportati dagli iraniani sarebbero stati portati a segno da una fazione dissidente dell’Esercito del Mahdi, la milizia dello sciita Moqtada al-Sadr. Davanti alle affermazioni britanniche Tehran non si è limitata a smentire, ma ha rilanciato, accusando la Gran Bretagna di fomentare gli scontri etnici nella regione iraniana del Kuzistan.