ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cominciati i negoziati per l'ingresso della Turchia nell'Unione Europea

Lettura in corso:

Cominciati i negoziati per l'ingresso della Turchia nell'Unione Europea

Dimensioni di testo Aa Aa

Con una stretta di mano il presidente di turno dell’Unione Europea ha dato il benvenuto alla Turchia.

Le trattative per l’adesione di Ankara sono cominciate ufficialmente questa notte. Fino all’ultimo si erano temuti ulteriori slittamenti per le resistenze di paesi come l’Austria da una parte e, dall’altra, della Turchia stessa, indisponibile ad accettare nuove condizioni. “Abbiamo fatto storia – ha detto il ministro degli esteri britannico Jack Straw – Oggi abbiamo avuto la prima riunione ministeriale per l’apertura dei negoziati di adesione con la Turchia.” “Abbbiamo rispettato la scadenza del 3 ottobre perché io ho cominciato a parlare prima della mezzanotte ora di Londra e questa è l’ora della presidenza”, ha continuato Straw scherzando. “Io parlerò in turco, che sarà presto una vostra lingua” ha risposto a tono il ministro degli esteri di Ankara Abdullah Gul. “Tutti escono vincitori da questa situazione, anche il mondo trarrà vantaggio dalle trattative di adesione – ha detto Gul – perché la Turchia ha caratteristiche diverse dagli altri stati membri e ciò arricchirà l’Unione Europea”. Il nuovo documento negoziale implica che il naturale sbocco delle trattative sarà l’ingresso a pieno titolo nell’Unione, escludendo alternative meno appetibili, come quella del partenariato privilegiato ultimamente ventilata da Vienna. La Turchia si è detta pronta ad attuare i cambiamenti necessari nel suo percorso di avvicinamento all’Europa ma ha chiesto anche che i Venticinque mantengano le promesse finora fatte.